Home
Diventa Counselor con noi

Fai dell’arte del counseling, la tua arte.

Diploma Counseling

.

Se vuoi diventare counselor affidati a una  scuola che da anni forma professionisti e ha un’offerta formativa completa che  puoi disegnare come vuoi: da vari seminari tematici di un weekend l’uno a un corso triennale completo e riconosciuto da Assocounseling, passando attraverso due master della durata di un anno.

.

Un percorso formativo nel tempo che ti offre obiettivi raggiungibili e misurabili:

1. Ampliare la consapevolezza, le capacità e la coscienza di te e degli altri, attraverso un percorso di crescita personale concreto;

.
2. Acquisire abilità pratiche, teorie, tecniche, oltre che valori e atteggiamenti efficaci nella vita privata, nelle relazioni e in ogni tipo di professione;

.
3. Diventare counselor professionista, dotato di tutte le competenze e le abilità necessarie per esercitare e sviluppare autonomamente l’attività in Italia.

.

Il punto di partenza del nostro metodo è una visione olistica della persona, un essere fisico-psichico-spirituale autonomo nelle sue scelte.

Primo obiettivo è far sì che chi frequenta la scuola raggiunga una maggiore consapevolezza di se stesso e delle proprie relazioni. Per farlo deve scoprire i propri punti di forza e le proprie aree di miglioramento, per accedere a risorse finora inesplorate e produrre cambiamenti desiderati ed evolutivi nella propria vita. Attraverso seminari, master e corsi l’allievo sviluppa nuove abilità necessarie ad affrontare situazioni critiche, a risolvere rapidamente problemi e a elaborare costruttivamente le proprie esperienze.

Nei master e, soprattutto, nel corso triennale, la collettività degli allievi gioca un ruolo fondamentale nel percorso.

È il gruppo a far sì che emergano, si rendano esplicite, si elaborino, si modifichino e si arricchiscano le proprie modalità relazionali. L’ambiente è protetto, il clima relazionale aperto, le diversità personali sono viste come occasioni di arricchimento del gruppo e i legami di reciproco sostegno favoriscono l’emersione e l’elaborazione positiva dei vissuti e delle difficoltà relazionali. Alla fine del suo percorso ogni allievo sa come instaurare e gestire, in modo efficace, relazioni costruttive con le più svariate tipologie di persone, con beneficio immediato nella sua sfera personale e professionale.

.

Da corsisti a counselor professionisti.

Esercizio colloquio di counseling

.

La fase successiva, accessibile attraverso il corso triennale, è il passaggio dallo sviluppo personale a quello professionale.

Abilità fondamentali per un counselor come l’ascolto attivo e profondo, il sostegno, l’orientamento, sono acquisite attraverso tre punti di vista:

.

.

  • osservatore: l’allievo osserva un counselor all’opera;

  • attore: l’allievo sperimenta la relazione d’aiuto nel ruolo del cliente;

  • guida: l’allievo sperimenta attivamente il ruolo di counselor; Questo triplice passaggio assicura che chi segue il percorso di Counseling Strategico Relazionale impari a ricevere aiuto per saperlo offrire.

Competenze acquisite: al termine del suo percorso, in relazione all’impegno personale e alla sua scelta formativa (seminari, master o corso triennale), l’allievo sviluppa varie aree di competenza e capacità.

.

Capacità introspettive

Capacità di stesura, rilettura ed elaborazione della propria autobiografia. Agevole lettura delle proprie emozioni, capacità di modificare i propri stati indesiderati (ansie e frustrazioni), gestione d’idee, convinzioni e comportamenti limitanti, individuazione e gestione dei propri conflitti interni, proattività e fiducia nel processo di sviluppo individuale e di gruppo.

.

Capacità relazionali
Capacità di instaurare una relazione d’aiuto, di accompagnare nel percorso di consapevolezza, sostenere il processo di cambiamento, di gestire le emozioni del cliente, di valutare e mantenere i confini a favore della relazione con il cliente, oltre che propria vita privata. Appartengono a quest’area anche le capacità di stabilire, mantenere e interrompere un contatto empatico/simpatico di ascolto, accettazione e sospensione di giudizio.

.

Capacità comunicativo-relazionali
Capacità di comunicare efficacemente, di negoziare e gestire conflitti, di orientare e motivare, di costruire con il cliente soluzioni creative, di gestire dinamiche di gruppo costruire diversi stili di leadership. Appartiene a quest’area anche lo sviluppo della flessibilità necessaria a creare modelli relazionali adeguati alle molteplici situazioni.

.

Capacità organizzative
Capacità di strutturare setting nei colloqui individuali e nei lavori di gruppo, di stesura di progetti di counseling e di lavoro in rete con altri professionisti.

.

Capacità tecniche
Capacità tecniche di PNL Sistemica, di Problem Solving Strategico, d’utilizzo di logiche ordinarie e logiche paradossali, di visualizzazione guidata, di comprensione della comunicazione non verbale (linguaggio corporeo). Padronanza assoluta di modelli comunicativi avanzati (meta-modello linguistico e Milton Model), di tecniche di ristrutturazione verbale, di respirazione, di somministrazione e lettura di questionari, oltre che abilità negli esercizi di sensibilizzazione sensoriale e tutte quelle capacità necessarie per operare attraverso atti educativi.

.

Conoscenze teoriche per intraprendere la professione di counselor.

Conoscenze dell’ambito istituzionale e giuridico della professione e della deontologia del counselor (solo per studenti del corso triennale) e dei vari approcci olistici al benessere.

A queste conoscenze strette si affiancano elementi di psicologia e psicopatologia.

.